giovedì 13 novembre 2014

Franz Xaver Winterhalter (1805 - 1873), celebrato ritrattista delle corti europee dell'ottocento.





"La pittura è una poesia muta, e la poesia è una pittura 
cieca, l’una e l’altra vanno imitando la natura quanto 
è possibile alle loro potenze, e per l’una e per l’altra si può 
dimostrare molti morali costumi...".


 Leonardo da Vinci, Trattato della Pittura.





Franz Xaver Winterhalter, Empress Eugenie surrounded by her Ladies in Waiting





Nato in un piccolo villaggio sito nella Foresta Nera, in Germania, Franz Xaver Wintehalter divenne un celebrato pittore e litografo tedesco, divenuto rinomato soprattutto per la sua maestria nel riprodurre su tela in maniera fedelissima tutte le pieghe e le caratteristiche tattili di abiti e acconciature delle più famose dame appartenenti all'aristocrazia e alle case reali d'Europa dell'ottocento, nonché di Imperatori e re ai quali, unico fino ad allora, seppe dare doverosa espressione d'autorità.

Precocemente avviato allo studio della pittura, lasciò ancora fanciullo la sua casa a Monaco di Baviera per frequentarne l'Accademia e all'età di sedici anni era già in grado di farsi apprezzare per i propri dipinti, ma fu dopo un soggiorno a Roma presso un circolo di pittori francesi che, seguendo la lezione di Raffaello, affinò la propria tecnica; dopo un breve soggiorno a Baden nel 1842 durante il quale si dedicò ai ritratti del granduca Leopoldo 





e della granduchessa Alessandrina sua figlia





lasciò la Germania per recarsi a Parigi dove fatalmente ebbe inizio il suo grande successo, quando venne in contatto con gli Orléans: Luigi Filippo I, re di Francia,




lo nominò pittore di corte e gli diede l'incarico di ritrarre l'intera sua famiglia e discendenza.



Maria Amelia of Borbone





Helen Louise Elisabeth of Mecklenburg Schwerin, Duchess of Orleans with Prince Louis Philippe Albert d’Orleans, Count of Paris, 1839




A quel tempo gli abiti e le acconciature delle dame dell'alta società erano molto elaborate e riprodurle con dovizia di particolari richiedeva realmente una straordinaria capacità, un estro artistico non comune, per questo le principali corti europee, quella Belga, Russa, Austriaca, Inglese, da allora, cominciarono con il contenderselo - paradossalmente la terra che gli aveva dati i natali fu l'unica a non riconoscerne debitamente i meriti - perchè nessuno aveva ancora dipinto come Winterhalter; il suo stile era unico, le sue tele pulite, nitide, di un nitore impensabile per colori ad olio stesi con un pennello su di una tela .... pensate, egli dipingeva direttamente sulla tela e ciò non mancava di stupire chi veniva da lui ritratto, soprattutto per l'occhio con cui riproduceva anche i minimi dettagli dando loro la luce che al vederli ancor oggi sembrano in rilievo, passando da uno stile neoclassico, a cui appartengono i suoi primi dipinti degli anni '40 ( data anche l'influenza francese) per poi approdare, intorno agli anni '50 -'60, ad un espressivismo più propriamente inquadrabile nello stile neo-rococò  ...

... pizzi ricamati da abili mani, trine, nastri di raso con riflessi catturati dalle deboli luci dei lumi a petrolio, 



Countess Varvara Alekseevna Musina Pushkina





Queen Olga of Wuerttemberg, née Grand Duchess Olga Nikolaevna of Russia






Countess Marie Branicka de Bialacerkiev, detail, 1865





Alexandra Iosifovna Grand-duchess of Russia, Princess Alexandra of Altenburg 




la sofficità dei velluti che sulle sue tele diventa tangibile



Louises von Orléans, detail, 1841




le increspature 'rocciose' del taffetà o il lucore dei tessuti di seta si fa vero, reale, concreto, da accarezzare



Princess Tatiana Alexandrovna Yusupova, detail






Countess Alexander Nikolaevitch Lamsdorff (Maria Ivanova Beck, 1835-1866), detail, 1859 






Queen Victoria, detail, 1842




 ... e poi perle, monili, gioielli erano questa una particolarità dei suoi ritratti






Portrait of Empress Maria Alexandrovna, 1857




Lievi veli di tulle che sembrano fatti unendo insieme ali di libellula



Princess Anna of Prussia, Landgravine of Hesse





Pauline Sándor de Szlavnicza (1836-1921), wife of Richard Metternich ( son of the great Chancellor, Austrian Ambassador in Paris, friend and confident of the Emperor )





Queen Victoria with Prince Arthur, 1850





L'impératrice Eugénie en robe de cour, detail, 1862



che ornano volti noti alla storia, noti ai libri su cui la storia l'abbiamo imparata, ma le riproduzioni che abbiamo sempre visto sui nostri libri privavano questi dipinti dei più raffinati dettagli ...

Anche le figure maschili, osservate nei suoi dipinti, sembrano voler comunicare l'autorevolezza del ruolo che politicamente rivestivano, quasi volesse egli farsi messo in immagini del clima morale che nella Corte regnava; tra di essi sicuramente il più eloquente lo sguardo dell'Imperatore Francesco Giuseppe, che palesemente appare assorto nelle apprensioni e turbamenti di natura politica che sostanzialmente colmavano le sue lunghe giornate




Kaiser Franz Josef, 1865


mentre negli occhi del Principe Albert, consorte della Regina Vittoria è evidente quella dolcezza che si evince dalle pagine scritte dalla Regina del Popolo nel suo diario, il 'Bertie', affettuoso padre di famiglia ed ingegnoso compagno di siffatta Maestà, l'attento diplomatico scevro da ogni tipo di preoccupazione politica.





Prince Albert of Saxe-Coburg and Gotha wearing the Golden Fleece,1842



Ma è innegabile che il maggior fascino ce lo riservino le figure femminili, quando, per esempio, ci soffermiamo dalle 'cascate' di capelli, rigorosamente volute dalla moda vittoriana, lasciate scendere con naturalezza 



Barbara Dmitrievna Mergassov-Rimsky-Korsakova, 1864






Kaiserin Elisabeth von Osterreich, 1864




o raccolti nel più elegante dei modi tra quelli allora conosciuti, con stelle che anche noi vediamo brillare come quelle di una costellazione osservata alzando lo sguardo al Cielo





Elizabeth of Bavaria, Empress of Austria, 1865



sguardi colti rapiti da un romantico contemplare o da un pudico atteggiamento



Queen Victoria, Prince Albert, and children, detail, 1846







 Princess Charlotte of Belgium, 1842





ma ditemi, non trovate anche voi che questi dipinti siano ben più realistici, espressivi e suggestivi di una fotografia dei nostri giorni ?

Sento di dover ringraziare Winterhalter per averci lasciato questi tesori di inestimabile valore, osservare questi dipinti ferma davvero il tempo e quasi sembra, per loro tramite, di fare esperienza dell'aristotelica 'catarsi' ( concetto trattato nella Politica a proposito dell'arte della musica che indurrebbe alla meditazione, alla riflessione e che libera dalle cure quotidiane - secondo noi la musica non va praticata per un unico tipo di beneficio che da essa può derivare, ma per usi molteplici, poiché può servire per l’educazione, per procurare la catarsi (...) e in terzo luogo per il riposo, il sollevamento dell’animo e la sospensione dalle fatiche. Aristotele, Politica [ 7, 1341b 32 - 1342a 16 ], trad. di Augusto Viano, poi esteso all'arte in generale, Poetica [ 6, 1449b 24-30 ] ), ed un grazie, dal profondo del cuore, anche voi, miei cari amici e lettori,


a presto 















Bibliografia: 

Richard Ormond, Carol Blackett-Ord, Franz Xaver Winterhalter and the Courts of Europe1830-70, Harry N Abrams, 1992








Franz Xaver Winterhalter (1805 - 1873), celebrated portrait painter of the XIXth century European Courts.





"Painting is silent poetry, and poetry is blind painting,

and the one and the other should imitate nature as much as possible

in order to their powers, and by mean of the one and of the other you

 can demonstrate many moral habits ... ".



Leonardo da Vinci, Trattato della Pittura.






- picture 1 - Franz Xaver Winterhalter, Empress Eugenie surrounded by her Ladies in Waiting




Born in a small village in the Black Forest in Germany, Franz Xaver Wintehalter became 

celebrated German painter and lithographer, best known for his mastery in 

reproducing on canvas in a faithful manner all the folds and tactile characteristics of 

dresses and hairstyles of the most famous ladies belonging to the aristocracy and the 

royal houses of Europe of the XIXth century, as well as emperors and kings to whom, 

only one until then, he was able to give rightful expression of authority.



Early started to the study of painting, he left as a boy his home in Monaco of Bavaria to 

attend its Academy and at the age of sixteen he was already able to be appreciated for

his paintings, but it was after a stay in Rome by a circle of French painters who, 

following the lessons of Raphael, he honed his technique; after a short stay in Baden in 

1842 during which he devoted himself to the portraits of the Grand Duke Leopold




- picture 2




and his daughter Grand Duchess Alexandrine




- picture 3




he left Germany to go to Paris, where he fatally began his great success when came into 

contact with the Orleans: Louis-Philippe I, King of France,




- picture 4




appointed him Court Painter and commissioned him to paint his entire family and 

descendants.




- picture 5 - Maria Amelia of Borbone


- picture 6 - Helen Louise Elisabeth of Mecklenburg Schwerin, Duchess of Orleans with Prince 

Louis Philippe Albert d’Orleans, Count of Paris, 1839




At that time the clothes and hairstyles of the high society ladies were very elaborate 

and to reproduce them in great detail really required an extraordinary ability, an

uncommon artistic talent, that's why the major European courts, the Belgian, Russian,

Austrian, English since then, began to compete with each other for its art - 

paradoxically the land that had given his birth was the only one that didn't recognize his

merits – because, until then, no one had painted as Winterhalter; his style was unique,

his paintings were clean, crisp, with a clarity impossible for oil paint applied with a 

brush on a canvas .... well, think about it, he painted directly onto the canvas and 

obviously it didn't fail to impress those who was portrayed by him, especially for the eye 

whith which he reproduced even the finest details giving them the light as to see them

like appearing in relief, starting from a neoclassical style, to which belong his early 

paintings of the '40s (probably due to the French influence) to moving, in the '50s and

'60s, to an expressivism more properly belonging to the background of the neo-rococo 

style …

... Laces embroidered by skilled hands, satin ribbons with reflections captured by the 

weak light of oil lamps,




- picture 7 - Countess Varvara Alekseevna Musina Pushkina


- picture 8 - Queen Olga of Wuerttemberg, née Grand Duchess Olga Nikolaevna of Russia


- picture 9 - Countess Marie Branicka de Bialacerkiev, detail, 1865


- picture 10 - Alexandra Iosifovna Grand-duchess of Russia, Princess Alexandra of Altenburg 




the softness of velvet that becomes tangible on canvas




- picture 11 - Louises von Orléans, detail, 1841




the 'rocky' ruffles of the taffeta or the glow of silk fabrics becoming real, true, to be 

caressed




- picture 12 - Princess Tatiana Alexandrovna Yusupova, detail


- picture 13 - Countess Alexander Nikolaevitch Lamsdorff (Maria Ivanova Beck, 1835- 

1866), detail, 1859 


- picture 14 - Queen Victoria, detail, 1842




... And pearls, moniles, jewels were this a peculiarity of his portraits




- picture 15 - picture 16 - picture 17 - Portrait of Empress Maria Alexandrovna, 1857




Slight tulle veils that seem to be made by joining together dragonfly wings




- picture 18 - Princess Anna of Prussia, Landgravine of Hesse


- picture 19 - Pauline Sándor de Szlavnicza (1836-1921), wife of Richard Metternich ( son of the 

great Chancellor, Austrian Ambassador in Paris, friend and confident of the Emperor )


- picture 20 - Queen Victoria with Prince Arthur, 1850


- picture 21 - L'impératrice Eugénie en robe de cour, detail, 1862




adorning faces familiar to the history, known to books on which we've learned and 

studied history , but the reproductions that we have always seen on our books deprived

these pictures of the finest details ...

Even the male figures seen in his paintings seem to want to communicate the authority 

of the role that they politically covered, as if he himself wanted to put in images the 

moral climate that prevailed in that Court; among them certainly the most eloquent are

the eyes of the Emperor Franz Joseph, who is obviously engrossed in the misgivings and 

anxieties of political nature which basically heaped his long long days




- picture 22 - Kaiser Franz Josef, 1865




while in the eye of Prince Albert, Queen Victoria's consort, is evident that sweetness 

that we can read in the pages written by the Queen of the People in her diary, 'Bertie', 

loving family man and ingenious partner of such Majesty, the careful diplomatic devoid 

from any kind of political concern.




- picture 23 - Prince Albert of Saxe-Coburg and Gotha wearing the Golden Fleece,1842




But it is undeniable that the greatest charm is reserved to us by the female figures, 

when, for example, we look at the 'waterfall' of hair, strictly desired by the Victorian 

fashion, let naturally fall




- picture 24 - Barbara Dmitrievna Mergassov-Rimsky-Korsakova, 1864


- picture 25 - Kaiserin Elisabeth von Osterreich, 1864


- picture 26 - Kaiserin Elisabeth von Osterreich, 1864




or collected in the most elegant of ways among those known at the time, with diamnond

stars that we see shine like those of a constellation seen looking up to Heaven




- picture 27 - Elizabeth of Bavaria, Empress of Austria, detail, 1865


- picture 28 - Elizabeth of Bavaria, Empress of Austria, 1865


- picture 29 - Elizabeth of Bavaria, Empress of Austria, detail, 1865




eyes caught abducted by a romantic contemplate or in a prudish attitude




- picture 30 - Queen Victoria, Prince Albert, and children, detail, 1846


- picture 31 - Princess Charlotte of Belgium, 1842




but tell me, don't you also think that these paintings are far more realistic, expressive 

and suggestive of a photograph of our days?



I feel the need to thank Winterhalter for these priceless treasures he has left us, 

observing these paintings really stops the time and almost seems, through them, to 

experience the Aristotelian 'catharsis' (A concept discussed in the Politica about the art 

of music that would lead to meditation, reflection and feel men free from daily cares - 

we think music should not be practiced by a single type of benefit that can be derived 

from it, but for multiple uses, since it can be used for education, to provide catharsis

(...) and in third place for rest the soul and lift the suspension from the strain. 

Aristotle, Politica 7, 32 1341b - 1342a 16 ], trans. Augusto Viano, then extended to all 

arts in general among the pages of the Poetica6, 1449b 24-30 ] ), and a big thank to 

you, from the bottom of my heart, to you too, my dear friends and readers,



see you soon 


















Bibliography: 

Richard Ormond, Carol Blackett-Ord, Franz Xaver Winterhalter and the Courts of Europe, 1830-70, Harry N Abrams, 1992


20 commenti:

  1. Occhi mani pizzi e velluti gemme e decori, tutto un merletto fitto di dettagli cosi' come la vita dovrebbe essere ...i dettagli la purezza delle linee la gentilezza dei modi il candore delle vesti e l'incarnato cosi' sapientemente riprodotti son la testimonianza di quel passato che abbiamo perso solo perche' non vissuto ma grazie al cielo e a te vivido nei nostri ricordi
    grazie sorellina....con l'anima !!
    Susanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Susanna
      ma quanto, quanto sono felice di ritrovarti qui ?!
      Ti avevo detto che questo genere di pittura rasenta la perfezione nei dettagli, frutto di una maestria che da artista tu meglio di me sai valutare ... sì, è vero, solamente al passato appartengono certe cose di così tanto valore !
      Con l'anima, tesoro mio, sono io a ringraziare te ... ti ringrazio perchè sei presente, ... sempre ... e perchè esisti, ... davvero ... ಌ

      Elimina
  2. Oh Dany I am mesmerized by these exquisite paintings! What beautiful detail that the artist Franz Xaver Winterhalter captured in his paintings of the aristocracy! The silks, satan, lace, velvet, tulle and crinoline dresses of the ladies and their elaborate and plentiful hairstyles are amazing! I do not think a camera could have expressed better detail. The children he painted were so darling and the men so handsome and dashing.
    I was not familiar with this artist and now I want to learn more about him. Thank you for introducing his works to me!
    Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Pat
      I'm so very glad to read that you've found this post of mine so interesting, Franz Xaver Winterhalter wasn't a common painter at all, as you could see !

      I thank you so much for your presence here, you cannot imagine how much welcome you are, my sweet friend, and wish you a joy-filled weekend ahead ✿⊱╮

      Elimina
  3. Che Meraviglia ! Ogni dipinto è una sinfonia di dolcissimi e raffinati particolari , come fossero note melodiose... nel ritratto della Regina Vittoria e del Principe Alberto con i loro figli leggo la tenerezza dell' Amore .
    Grazie di aver presentato questo Artista !
    Ti auguro un weekend colmo di bei momenti ,
    Franca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Franca
      le tue parole mi riscaldano il cuore in un giorno che è cominciato per me all'insegna della desolazione ... ci siamo destati con il fiume sotto di noi in piena come mai prima d'ora lo avevamo visto, assordati dal fragore degli alberi che dagli argini venivano sradicati dalla potenza dell'acqua che scorre ad una velocità incredibile ... ora è tutto uno spiazzo immenso, una distesa enorme d'acqua furente che continua ad essere alimentata dalle piogge del savonese e dai rivi che qui scorrono giù da ogni collina ... uno 'spettacolo' inquietante credimi, sembra che davvero il Cielo sia adirato con tutti noi ...
      Buon fine settimana cara, spero di cuore che da te le cose vadano meglio che qui da noi ❥

      Elimina
  4. Carissima , spero con tutto il cuore che la situazione da voi non peggiori ; anche qui la pioggia sta creando problemi seri in alcuni punti della città per l'esondazione del nostro fiume.
    Questo mio messaggio è un incoraggiamento per te e allo stesso tempo per me stessa... puoi non pubblicarlo , vorrei che fosse per te uno spiraglio di positività.
    Con affetto ,
    Franca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Franca
      ti ringrazio carissima amica per il tuo messaggio di appoggio, ti sono vicina, come lo sono a tutti coloro che piangono sotto questa pioggia ... il tuo commento ho preferito pubblicarlo, non so se per te ho fatto la scelta giusta, ma a me spiaceva rimanesse solo tra noi questo tuo gesto di amicizia profonda che apprezzo molto, credimi, e che andasse cancellato, conservato solo nel ricordo ... no, merita di essere qui e di rimanervi, grazie ancora ... le previsioni sono per un miglioramento nelle prossime ore, speriamo bene !
      Ti abbraccio forte ⊰♥⊱

      Elimina
  5. Capito per vie traverse su questo blog e... Rimango rapita da un'accurata collezione di foto di quadri, foto viventi del passato... Che meraviglia! E' rimasta ad ammirare le immagini anche la mia bambina! Grazie! Ti seguirò davvero volentieri!
    Elisabetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Elisabetta
      benvenuta tra noi, ti accolgo, anzi, accolgo te e la tua bimba ( chissà cosa pensava mentre osservava i dipinti ?! ) con un abbraccio e ringrazio te per le belle parole e l'entusiasmo !!!
      Adoro i ricami, echi di tempi antichi, ed adoro ricamare, stai pur certa che passerò presto a trovarti :)
      ஜ Ti auguro una gradevole serata, mia nuova amica, a presto ஜ

      Elimina
  6. Scelta giustissima , cara Dany , e ti ringrazio ... così il mio pensiero può raggiungere chi è stato segnato da questi eventi naturali , indomabili.
    Sperando in un raggio di sole ,
    Franca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Franca
      ...grazie ...
      Qui il sole oggi non si è visto, ma almeno la pioggia si è placata, spero che anche da te il tempo sia migliorato.
      Un forte abbraccio ღ

      Elimina
  7. Such exquisite painting, with AWEsome details. :)
    I'm sorry to read that all the raining is giving you problems too, how awful this situation is. Hope you are safe. Huggles. xo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Kia
      yes, we're safe, thank Goodness, but the countryside is so transformed ... in a few hours all the woods surrounding our river have disappeared, all the trees uprooted from the strenght of the water that flowed so very fast ... as ever seen before .. it was impressive to hear and to see them falling down one by one into the water and it is impressive now, that the water is receding, see this cemetery of bare trees in the riverbed that's emerging ...
      I hope your relatives living in Liguria are fine, here it's raining again, alas !
      ❤ Let's hope in the mercy of Heaven, I thank you so very much and hug you both ❤

      Elimina
  8. Ho sempre adorato i ritratti di questo pittore! Non c'è niente di meglio di questi quadri per capire davvero gli usi e costumi dell'Ottocento!

    ;-)

    PS: adoro il tuo blog! E' da tanto che lo leggo, ma oggi commento per la prima volta! Tornerò spesso!

    ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Silvia
      Benvenuta !!!
      I dipinti di Franz Xaver Winterhalter sono molto più espressivi di una fotografia, ai miei occhi anche realmente parlano di un'epoca, anzi, non solo ai miei occhi, anche al mio cuore !
      Grazie per questo tuo commento, mi dà una gioia grandissima riceverti qui, è inatteso ... bellissimo ...
      Anche io come sai da tempo ti seguo e quando riesco vengo volentieri a farti visita, purtroppo ultimamente il mio tempo è drasticamente diminuito perciò devo dividerlo come non vorrei, mi spiace non aver tempo per tutti, davvero !
      ❖Ti abbraccio con tanta simpatia nell'intento di ribadire quanto gradite mi siano queste tue parole, passa a trovarmi quando lo vorrai, sarai sempre più che benvenuta, godi di tutta la mia ammirazione, cara nuova amica ❖

      Elimina
  9. Cara amica spero che la situazione metereologica sia migliorata e che non abbia causato altri danni in zone, se ho capito bene, già ' troppo colpite in quest'ultimo periodo. Ed è straordinario contemplare la bellezza, il realismo e l'armonia espressa dai dipinti di questo famoso ritrattista che non solo riusciva a rendere ancora più' belle le pieghe e i riflessi di stoffe preziose o le sfumature E il brillio di gioielli e monili(le perle sono bellissime); riusciva anche a cogliere secondo me l'espressione e l'emozione di chi ritraeva in quella frazione di secondo che ha donato loro l'eternità. Ti abbraccio forte cara amica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ laura
      mia adorabile e carissima amica, qui è da poco arrivato l'inverno e deve ancora disciogliersi del tutto la prima neve, giunta dopo tanta, tantissima attesa !
      A mio giudizio Winterhalter ha saputo raggiungere vertici espressivi davvero unici, in una pittura che, come giustamente hai colto, è stata capace di eternare persino gli stati d'animo e le emozioni.
      Ti saluto caramente ringraziandoti ed augurandoti tanta serenità, trascorri un lieto prosieguo di settimana ♥ ≼≽ ♥

      Elimina
  10. Un grandissimo artista che vedeva e dipingeva con gli occhi del cuore. Solo così riusciva a ritrarre con tanta capacità volti, capigliature, acconciature, tessuti, velluti, pizzi, gioielli in modo così straordinario da farli sembrare reali. Ammiro tanta genialità e grande arte.
    Bacioni
    Alessandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Alessandra
      certamente, cara, hai compreso perfettamente che il vero artista non vede con gli occhi, ma con il cuore, sente, a livello emotivo, ciò a cui darà poi vita, trasmettendo a sua volta emozioni in chi contemplerà il suo operato ... pensando anche a grandi pittori che gli sono succeduti non riesco a trovarne uno che lo abbia, in questo, almeno eguagliato !
      Grazie, come sempre, mia dolce, ti abbraccio con tanto affetto ಌ•❤•ಌ

      Elimina

I WHOLEHEARTEDLY THANK YOU FOR YOUR THOUGHTS AND WORDS, SO PRECIOUS TO ME.